CertosaToday

Presidio di CasaPound al Palasharp, la protesta di Anpi

Polemiche per la manifestazione organizzata per sabato 16 febbraio dal movimento di estrema destra

Il Palasharp

Proteste a Milano per un presidio annunciato a Lampugnano da parte dell'organizzazione di estrema destra CasaPound. Il presidio, sotto lo slogan "Riprendiamoci il Palasharp, riprendiamoci la nostra città", è stato annunciato per sabato 16 febbraio alle 15.30. Sulla locandina campeggia proprio il Palasharp, ex palazzetto per sport e concerti ormai abbandonato e occupato dai senzatetto.

L'area del Palasharp è stata indicata, di recente, per la realizzazione di un nuovo impianto sportivo in vista delle Olimpiadi invernali del 2026, qualora venissero assegnate alla coppia Milano-Cortina (e non a Stoccolma, l'altra città in gara). L'impianto, chiamato provvisoriamente Milano Hockey Arena, secondo le parole del sindaco Beppe Sala potrebbe non essere realizzato qualora i giochi fossero assegnati a Stoccolma, contrariamente al Pala Italia di Santa Giulia che verrebbe costruito comunque.

Intanto resta un simbolo di degrado e abbandono in un quartiere periferico. Ma, rispetto al presidio di CasaPound, durissima è stata la risposta dell'Anpi provinciale e del suo segretario Roberto Cenati, che chiede alle autorità di impedire raduni di organizzazioni che "per il loro carattere xenofobo e razzista si pongono in contrasto con i principi sanciti dalla Costituzione e con i valori di accoglienza di Milano". Per l'Anpi, "lo stato di degrado in cui versano le periferie della nostra città non può essere affrontato, da organizzazioni neofasciste come CasaPound, che fanno strumentalmente risalire al drammatico fenomeno dell'immigrazione la responsabilità dei mali della società".

E' di questi giorni un'altra polemica, che ha riguardato stavolta Forza Nuova, altro movimento di estrema destra, e la sua "passeggiata per la sicurezza" nottetempo nella zona tra viale Stelvio, via Farini e piazzale Maciachini. Durante la "passeggiata", i militanti forzanovisti hanno distribuito e lasciato volantini con l'invito esplicito agli immigrati ad andarsene dall'Italia.

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Dolore alla cervicale: i rimedi per combatterlo

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Disattivare le utenze: ecco come fare

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Due scioperi in tre giorni, stop a metro Atm e treni Trenord: il mese infernale dei pendolari

  • Morto il musicista milanese 'Marione': fu il chitarrista di Battiato

Torna su
MilanoToday è in caricamento