CertosaToday

Dormitorio clandestino scoperto in Paolo Sarpi

Ennesimo blitz in Paolo Sarpi. Scoperto questa volta un appartamento di 60 metri quadri affittato a 28 cinesi. Tariffa giornaliera per il posto letto: 8 euro. Denunciato per favoreggiamento l’affittuario dell’immobile, un cinese di 50 anni

La polizia municipale milanese ha scoperto ieri, in via Paolo Sarpi, un appartamento di 60 metri quadri circa occupato da 28 cinesi, di cui 11 risultati clandestini senza permesso di soggiorno.

L’appartamento è di proprietà di un italiano, ma ad essere denunciato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, è stato l’affittuario, un cinese di 50 anni.

Gli agenti, dopo l’irruzione, hanno trovato nell’appartamento letti a castello e materassi ammassati e delle condizioni igienico-sanitarie precarie. Secondo i primi accertamenti, gli occupanti pagavano all’affittuario cinese circa 8 euro al giorno per un posto letto.

Dall’inizio dell’anno questo è il 35esimo blitz realizzato dalla polizia nel famoso quartiere cinese milanese, che ha portato alla luce le attività illecite più disparate: finti centri massaggi, finti magazzini, discoteche clandestine, bische, appartamenti sovraffollati, immigrati clandestini e studi medici illegali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Folle colpo al centro commerciale: i rapinatori 'speronano' i carabinieri e c'è una sparatoria

Torna su
MilanoToday è in caricamento