CertosaToday

Sarpi: Polizia locale scopre bilocale con 14 inquilini

La polizia locale ha scoperto nel quartiere Sarpi un bilocale in cui vivevano 14 cinesi, di cui quattro irregolari, in condizioni igienico sanitarie pessime. Il proprietario dell'appartamento si è reso irreperibile

foto2_4Due locali dormitorio sono stati scoperti dal Nucleo Centro della Polizia Locale di Milano in via Rosmini, quartiere Sarpi. In uno, un bilocale di circa 50 mq al primo piano di una palazzina, sono stati trovati 14 cinesi, di cui 4 clandestini, che dormivano su letti a castello. La maggior parte aveva tosse e conati di vomito a causa delle pessime condizioni igienico sanitarie in cui versava l'appartamento.

Nel locale controllato, infatti, c'erano blatte, sacchi di riso da 25 kg mal conservati e scatolette con salse tenute sotto i letti insieme alle scarpe. Gli "ospiti" hanno dichiarato di pagare 15/20 euro al mese al proprietario, un cinese al momento irreperibile che verrà indagato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Circa 900 euro sono stati trovate nella borsetta di una occupante divisi in tagli da 20 euro.

Al terzo piano dello stesso edificio, in un immobile di diversa proprietà di circa 25 mq, dormivano, invece, 5 donne, di cui 1 clandestina. Hanno affermato di pagare un affitto mensile di 150/200 euro. La Polizia Locale chiederà all'autorità giudiziaria il sequestro di entrambi gli appartamenti. Ai proprietari e a tutti gli occupanti, che hanno un'età inferiore ai 30 anni e pur avendo il permesso dei soggiorno sono nullafacenti, verrà contestata anche la violazione all'ordinanza che impone l'obbligo di deposito del contrasto di affitto (450 euro di sanzione).

"Grazie agli assidui controlli nel quartiere e alle ordinanze - spiega il vice sindaco De Corato - la Polizia Locale scopre locali dormitorio come funghi. Nell'ultimo mese sono spuntati in via Morazzone (14 posti letto in 80 mq), in via Aleardi (14 posti letto in 45 mq) e pure a cielo aperto all'Arco della Pace (in 20 all'addiaccio). Salgono a 24 quelli scovati dai vigili a Sarpi e sono 63 i blitz operati dal 2008 a contrasto dell'illegalità nel quartiere. Ma con rinnovata sorpresa ultimamente la maggior parte degli occupanti è 'regolare'. Perché in teoria dispone di un permesso di soggiorno e dunque di casa e lavoro. Ma in pratica sono tutti nullafacenti e stanno in tuguri pur avendo residenza altrove. Perché? Domanda che rivolgo alla magistratura che mi auguro voglia approfondire queste anomalie. C'è più di un sospetto che ci sia qualcosa di illecito dietro questi documenti apparentemente regolari. E che ci sia una sorta di centrale organizzativa che gestisce e pilota i flussi dei cinesi nel quartiere".

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Disattivare le utenze: ecco come fare

  • Come tenere lontane le formiche con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Morto il musicista milanese 'Marione': fu il chitarrista di Battiato

Torna su
MilanoToday è in caricamento