CertosaToday

Via Giordano Bruno, il bliz: sequestrate 1200 pistole laser

Sequestrati 20mila articoli per un valore di 100mila euro. La merce era proveniente dalla Cina e in libera vendita nel negozio di giocattoli: spade luminose, pistole laser e fucili

“Circa 20 mila articoli, per un valore stimato di 100 mila euro, sono stati sequestrati dal Nucleo Centro della Polizia Locale in un negozio di giocattoli al civico 17 di via Giordano Bruno. La merce, proveniente dalla Cina, era in libera vendita  nel negozio di 25 metri quadri, stipata nel soppalco e nel magazzino sotterraneo di circa 50 metri quadri. Tutti i prodotti sono risultati senza marchio Ce o contraffatto. Tra questi anche 3000 spade luminose, 1.200 pistole laser e poi fucili, mitragliatori, peluche, macchine elettriche telecomandate, biliardini, portachiavi. L’operazione è tuttora in corso e i vigili stanno ispezionando altro materiale contenuto in 200 scatoloni. Denunciata la titolare dell’esercizio, una cinese di 33 anni”. Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

I dieci agenti del Nucleo Centro, coordinati da un commissario, sono stati affiancati nel controllo degli articoli da 3 ispettori della Camera di Commercio di Milano. Che dispone di propri laboratori, grazie a un accordo con il Ministero, in grado di verificare la regolarità dei prodotti in libera vendita.
  Dal 2008 è il 49esimo blitz della Polizia Locale nel quartiere  

“E’ la settima operazione condotta dai vigili nel quartiere da inizio anno – spiega De Corato – la terza in un negozio di giocattoli, dopo  gli 11 mila articoli sequestrati il 2 e 9 marzo in via Niccolini e Giordano Bruno. Per la prima volta abbiamo anche chiesto la collaborazione degli ispettori della Camera di Commercio visto anche l’enorme numero di articoli contraffatti. Un’importante sinergia che mi auguro venga replicata in altre occasioni. Dal 2008 – sottolinea De Corato – sono 49 i blitz effettuati nel quartiere dalla Polizia Locale. A dimostrazione che ha sempre svolto un controllo attento e costante. E ha sempre risposto a violazioni e reati per garantire la sicurezza di tutti, italiani e stranieri. A seguito di un incontro che ho avuto con l’associazione Vivisarpi, l’8 gennaio scorso, ho anche disposto il potenziamento della presenza degli agenti, saliti a 23. Un numero che garantisce un’ancora più incisiva azione di contrasto alle numerose illegalità perpetrate da gente senza scrupoli. Che fa affari con merce falsificata spesso pericolosa e destinata a bambini. Così come con il business della clandestinità, ma anche con la prostituzione, il gioco d’azzardo e i tanti altri canali illeciti”.

Sempre in via Giordano Bruno gli agenti del Comando di zona 8 sono intervenuti ieri pomeriggio a seguito di un’aggressione subita da una donna cinese da parte di connazionali. La donna giaceva a terra sanguinante: i vigili hanno provveduto a chiudere la via al traffico per consentire le operazioni di soccorso da parte del 118. Sull’episodio indaga la Polizia di Stato.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Coronavirus, il bollettino: 441 nuovi casi in Lombardia, ma terapie intensive sotto i 200

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Coronavirus, distanziamento al ristorante: in Lombardia regole diverse ed è polemica

  • Bollettino coronavirus Lombardia e Milano: solo 8 contagi a Milano, 620 positivi in meno in Lombardia

Torna su
MilanoToday è in caricamento