CertosaToday

Paolo Sarpi: un nuovo progetto urbano

Dopo diversi mesi di trattativa, la rivoluzione urbanistica di Paolo Sarpi è ufficiale: nuovi marciapiedi e fioriere, si al passaggio dei taxi e tavolini all’esterno per bar e ristoranti. Un esempio di buon compromesso tra comune e abitanti della zona

Da qualche tempo la zona di Paolo Sarpi è diventata Ztl e si è trasformata in un’area pedonale. I marciapiedi sono stati allargati e la strada ristretta per impedire la sosta, una serie di telecamere controllano poi l’accesso alla via, con multe salate per i trasgressori.

Ma le cose cambieranno ancora nei prossimi mesi, così almeno è quello che ha deciso il comune. Al posto dei marciapiedi alti e ampi, la giunta ha intenzione di costruire “marciapiedi raso terra” con un nuovo modello di fioriere, che dovrebbero abbellire la distesa di cemento della via.

La rivoluzione urbanistica è stata pensata dopo che il quartiere e le associazioni di commercianti si erano opposti, qualche settimana fa, ad un altro progetto che ipotizzava una striscia di asfalto per i taxi e altri marciapiedi alti: tutto il contrario di quello che volevano nella zona, ovvero che Paolo Sarpi diventasse una vera e propria isola pedonale.

Alla fine comune e abitanti si sono accordati su tre punti fondamentali: nuovi marciapiedi e fioriere meno “tristi”, ma si al passaggio almeno dei taxi e la possibilità per gli esercenti della zona di utilizzare i già ampi marciapiedi esistenti per ombrelloni e tavolini durante il periodo estivo.

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • E' morto a Milano Enrico Nascimbeni, aveva 59 anni

  • Sciopero dei mezzi a Milano, giovedì stop a metro, tram e bus Atm: gli orari dell'agitazione

  • Meno di 300 euro per andare (e tornare) da Milano a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

  • Ragazzo di ventidue anni sparito da oltre un mese: ritrovato a Milano, dormiva in strada

Torna su
MilanoToday è in caricamento