CertosaToday

Porte cinesi in Sarpi: la zona 1 dice sì, ma "smontabili"

Primo passo verso le porte "del drago", contestatissime da alcuni residenti e dai partiti di centrodestra

Arco cinese a Londra (culturaeculture.it)

Un primo passo verso le "porte del drago" in via Paolo Sarpi. Il consiglio di zona 1 si è espresso a favore, a patto che siano mobili, cioè da montare e smontare a seconda dell'esigenza e degli eventi. Niente di stabile, dunque. C'è già il progetto, realizzato da alcuni architetti, ora manca proprio il palinsesto di eventi (qui l'inchiesta di MilanoToday).

E il consiglio di zona ha chiesto un impegno a tutte le associazioni (di cittadini e commercianti) per collaborare ad un calendario che sia il più fitto possibile. L'idea è insomma quella di sfruttare al massimo la via pedonale e l'attrattività "naturale" del quartiere, che sicuramente sarà meta turistica durante l'Expo, volenti o nolenti coloro che insistono nel sottolineare che l'80% dei residenti (all'anagrafe) è italiano. Come Nicolò Mardegan (Ncd), che definisce razzista l'idea dei portali cinesi.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Omicidio suicidio a Milano: ammazza il fratello a coltellate, poi si impicca al balcone di casa

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

Torna su
MilanoToday è in caricamento