CertosaToday

Cavalcavia Serra Monteceneri: Palazzo Marino, «stop alle auto»

Primo passo per trasformare il cavalcavia in una high line ciclopedonale. Approvato un ordine del giorno, ma non è ancora una decisione ufficiale

Rendering Urbanfile

Un sogno che potrebbe diventare realtà, una "high line" a Milano come quella di New York, con la differenza che non verrebbe sfruttata una linea ferroviaria sopraelevata in disuso ma il cavalcavia di viale Monte Ceneri e viale Serra, lungo la circonvallazione esterna.

Il consiglio comunale di Milano ha approvato un ordine del giorno presentato da Alessandro Giungi (Pd) per iniziare fermando la circolazione delle auto. Un primo passo per arrivare a utilizzare il cavalcavia in altro modo. L'idea era già contenuta in un emendamento al piano della mobilità sostenibile (che era stato presentato da Alessandro De Chirico di Fi) per realizzare un parco lineare sul cavalcavia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'ordine del giorno di Giungi accolta anche una proposta dello stesso De Chirico per una analisi sull'impatto del traffico. I voti contrari sono arrivati da consiglieri di Forza Italia e dalla Lega. «Quest'ultima è però favorevole ad abbattere il cavalcavia in Corvetto», fa notare Giungi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Autostrada A4 bloccata tra Milano e Bergamo, controlli per il coronavirus: la coda è infernale

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • "Contagi nascosti e lavoratori senza mascherine": denunciata la Fondazione Don Gnocchi. La replica: "Falsità"

  • Milano, volanti all'inseguimento di uno scooter: finisce con un incidente e un arresto

Torna su
MilanoToday è in caricamento