CertosaToday

Attimi di paura nella sede della motorizzazione in Via Cilea: 18 persone intossicate

Sedici persone sono già state medicate sul posto. Due ricoveri volontari. L'allarme è scattato alle 15.30. Ancora da chiarire le cause dell'intossicazione. I vigili del fuoco: "Nessuna presenza di sostanze tossiche"

Sarebbero 18 persone intossicate nella sede della motorizzazione in via Cilea, a Milano. Due di queste sono state ricoverate, volontariamente, mentre gli altri 16 sono stati visitati, medicati e curati sul posto. I ricoverati sono un addetto delle pulizie un utente che stava espletando una pratica. Oggi pomeriggio infatti gli uffici erano aperti come accade ogni martedì e giovedì. 

"Nessuna di queste persone è in situazioni preoccupanti - fa sapere l'assessore Landi- presentano sintomi da intossicazione, bruciori agli occhi e tosse". "Inizialmente si era parlato di una fuga di gas - ha aggiunto - ma sembra che non sia così".

Anche l'ospedale San Carlo ha diffuso una nota rassicurante. "Adesso l'allarme è rientrato", afferma la struttura ospedaliera. Sul posto non è stata rilevata la presenza di sostanze tossiche. A spiegarlo è stato l'ingegnere dei vigili del fuoco Paolo Tomola, dopo che i suoi uomini hanno eseguito degli accertamenti anche con degli speciali macchinari. "Abbiamo verificato anche l'impianto di aerazione che era spento", ha concluso.

 

La testimonianza. "All'improvviso non si respirava più, si sono sentiti male, non solo gli impiegati, ma anche i clienti che erano agli sportelli", racconta una dipendente della motorizzazione di via Cilea, spiegando che le esalazioni hanno invaso l'ufficio immatricolazioni. "Non abbianmo sentito cattivo odore né altro, solo ad un certo punto si è cominciato a respirare con fatica e gli occhi lacrimavano - aggiunge l'impiegata - così è stato dato l'allarme".

L'allarme. Il 118 è intervenuto in via Cilea alle 15.30. Sul posto poco dopo sono giunti anche tre mezzi dei vigili e i vigili del fuoco. Ancora da chiarire la causa dell'intossicazione. Alla motorizzazione lavorano circa 200 persone. L'ufficio è stato sgomberato e l'attività rimarrà ferma fino a quando non verranno ultimati gli accertamenti da parte dell'Asl.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Prova costume e pancia piatta: l’insormontabile sfida di ogni estate

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Parrucchiere dei vip aggredito e rapinato in Corso Como: polemica per il post sui social, Chef Rubio lo attacca

  • Milano, donna accoltellata in pieno centro: fendenti alla gola con una bottiglia, è grave

  • È morta Nadia Toffa, addio alla conduttrice de "Le Iene" che lottava contro il cancro

  • Ordina un succo e non lo beve: devasta le auto, si accascia a terra e muore. Giallo a Pregnana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, dramma davanti al Tribunale: donna precipita e muore mentre pulisce i vetri. Foto

Torna su
MilanoToday è in caricamento