CertosaToday

Maestro pedofilo condannato a 11 anni, il suo preside a 5

Condannato a 11 anni di reclusione il maestro pedofilo di Quarto Oggiaro, nonostante i 16 chiesti dall'accusa. Insieme a lui condannato a 5 anni il preside della scuola: non aveva preso provvedimenti drastici contro l'uomo

La sentenza emessa ieri dal tribunale di Milano condanna il maestro A. S. a 11 anni di reclusione. Secondo il testo, l’uomo avrebbe molestato tra settembre a dicembre 2007 alcuni bambini di una quarta elementare di Quarto Oggiaro.

A pagare per questo orribile crimine, con 5 anni di pena, è anche il preside della scuola in cui il maestro esercitava, poiché non ha preso dei provvedimenti drastici, nonostante le avvisaglie e le lamentele che da subito sono cominciate ad arrivare al suo orecchio.

Già dopo un mese di insegnamento infatti, il preside aveva ricevuto segnalazioni in merito al comportamento anomalo dell’uomo nei confronti di alcuni ragazzini: l’insegnante li palpeggiava e ad uno ha chiesto addirittura di spogliarsi. Tra coloro che lo avevano denunciato al preside, persino un collega. Il responsabile dell'istituto però non ha agito, pretendendo una denuncia formale dell’uomo alle autorità prima di ricorrere a provvedimenti disciplinari.

Della sentenza si dicono soddisfatti i genitori dei bambini, che si erano costituiti parte civile al processo e che hanno ottenuto anche risarcimenti provvisionali. Il maestro dovrà anche risarcire personalmente i danni morali, il cui ammontare verrà stabilito da un tribunale civile.

L’uomo si trova già in carcere da febbraio, grazie alla nuova normativa sugli stupri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Folle colpo al centro commerciale: i rapinatori 'speronano' i carabinieri e c'è una sparatoria

Torna su
MilanoToday è in caricamento