CertosaToday

Riscaldamento rotto a scuola, bambini smistati in altri istituti dopo una settimana al freddo

La soluzione del Comune: altri cinque istituti pronti ad accogliere gli alunni, ma due sono in altri quartieri. Il Municipio: "Vicini alle famiglie, chiediamo maggior programmazione"

Una delle stufette per ovviare al riscaldamento rotto

Bambini al freddo in una scuola d'infanzia da più di una settimana. Prima "accorpati" a quelli di un asilo nido attiguo, ora costretti al trasferimento in altri istituti (non sempre vicinissimi) per un tempo indefinito, in attesa che terminino i lavori. Quasi certamente, però, dalle informazioni raccolte, non prima del "giro di boa" del 15 aprile, quando i riscaldamenti verranno comunque spenti.

Succede alla scuola di via Varesina 6, zona piazzale Accursio. Una scuola, peraltro, particolarmente grande: il problema riguarda infatti qualcosa come 270 bambine e bambini. La settimana scorsa, una delle due ale dell'edificio è rimasta completamente al freddo. Così i bambini sono stati accorpati nell'unica ala con i caloriferi in funzione almeno al mattino, mentre il Comune di Milano ha fornito la scuola di alcune stufette per riscaldare le aule fredde nel pomeriggio, con il sole "favorevole".

Lunedì 4 marzo, all'entrata, i genitori si sono subito accorti che la situazione era peggiorata: l'intera scuola era gelida. Il riscaldamento non funzionava più nemmeno nell'ala finora "salva". Così, durante la giornata, la dirigente della scuola d'infanzia ha fatto spostare tutti gli alunni nel vicino asilo nido. La stessa soluzione è stata adottata per la mattinata di martedì 5 marzo, mentre per il pomeriggio gli alunni sono stati riportati nella loro scuola sempre cercando di sfruttare i raggi del sole. 

Riscaldamento rotto a scuola, alunni smistati

Una soluzione che non poteva, però, durare: anche perché i ritmi dei bambini del nido sono ben diversi, ad esempio hanno bisogno di maggior riposo pomeridiano. E infatti martedì pomeriggio, all'uscita da scuola, i genitori hanno trovato affissa alle porte la comunicazione che, da mercoledì 6, i loro figli saranno "smistati" in altre scuole d'infanzia: via Satta 19, via Mac Mahon 100, via Val Lagarina 26, via Castellino da Castello 5 e via Magreglio 3. 

Alcune di queste sono particolarmente lontane: via Val Lagarina si trova a Vialba, via Satta a Quarto Oggiaro. Indispensabile, in questo caso, per i genitori un mezzo di trasporto per portare i figli nelle sedi provvisorie. «Non ci è stato spiegato quello che succederà ora», racconta a MilanoToday Marzia P., una mamma della scuola: «Sappiamo però che da tanti anni i tecnici che venivano a riparare il riscaldamento scrivevano, nella loro relazione, che alcune parti sarebbero state in realtà da cambiare. Per tanto tempo evidentemente sono state messe delle "toppe" al problema senza risolverlo. In tutto questo, le maestre hanno fatto veramente il massimo, cercando sempre di tutelare i bambini».

Un mese e mezzo di lavori

«Come Municipio ci poniamo al servizio delle famiglie affinché il disagio sia ridotto al minimo», spiega a MilanoToday Giulia Pelucchi, assessora all'educazione e all'edilizia scolastica del Municipio 8: «Vogliamo che le scuole siano sicure e da tempo chiediamo una maggiore programmazione negli interventi, spesso impossibile a causa delle lunghe procedure, affinché non si lavori sempre in emergenza».

E' probabile che in via Varesina inizino immediatamente i lavori per sistemare il riscaldamento. Qualcuno dice che ci vorrà circa un mese e mezzo. Nella speranza che si tratti dei lavori che servono davvero e non di altre "toppe" per rimandare la soluzione al problema.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (12)

  • Anzitutto vorrei dichiarare solennemente e giurare che sono UN ALTRO EMILIO. Non quello che si firma in francese. Io al massimo mi firmo in portoghese: eu sou. Dove mi trovo non esistono caloriferi. Se un condizionatore (climatizzatore) non funziona sono guai. Quando piove é inverno. Quando non piove é inferno.

    • A gente entendeu que VC mora no Brasil...ainda melhor que onde moro ei Aqui em Milao na favela do Corvetto rsrssrss

  • Roberto, abbiamo capito che difendi Sala a spada tratta.. ma la gestione che sta attuando, dai mezzi pubblici alle scuole, dalla sicurezza in pieno centro alle periferie, va solo bene in tv.. fare cortei a sostengono di tutte le minoranze che nessuno ha mai minacciato, attaccare Salvini per qualunque cosa, non fa migliorare la città.. forse a volta conviene che si facesse una autocritica..

  • Ero sicuro che qualcuno avrebbe dato subito la colpa al Sindaco Sala! Ma anche quando vi viene la diarrea é colpa di Sala? Potete confermare che queste cose non succedono mai nei Comuni amministrati dalla vs. benamata Lega di Salvini???

    • Sì è sempre colpa sua perché dice che va tutto bene quando non è così ed i soldi per le periferie e per i servizi li deve trovare il sindaco non topo Gigio!A me che sfila contro il razzismo che si è inventato il PD per esistere dopo il mal governo pagato a caro prezzo, o per il pranzetto solidale, o per la fermata gay friendly NON ME NE FREGA NIENTE! Io voglio dei servizi adeguati e la sicurezza poi il resto è Circo Togni ok????la diarrea la fa venire a noi lui fa la cacca bella solida

  • Bravo il nostro Sala le scuole non le guarda le manifestazioni si ci va a nozze.Non lo voteremo più

  • una manifestazione a favore di questi bambini? Ah no.... è una questione di colore di pelle... troppo chiari...

    • Caro Emilio, il tuo razzismo é stupido e fuori luogo perché in via Varesina di immigrati ce ne sono parecchi, e molti bambini di questa scuola non hanno la pelle chiara come piace tanto a te

      • non sono io razzista... E se in quella scuola ci sono bambini di ogni etnia, vale ancora più la mia idea che manifestate solo dove vi mandano e dove fa notizia... Quante manifestazioni hai fatto in favore dei terremotati? Quante a favore degli ammalati negli ospedali lagher? Quante contro il caro benzina o contro le tasse? Quanti contro ladri e assassini? IPOCRITI

        • Avatar anonimo di Il Santo
          Il Santo

          Emilio non è razzista,sono loro ad essere neri e che czz!!

          • se ti dicessi che ho una fidanzata nera da anni? E che nemmeno io sono bianco latte? Il razzismo lo alimentate voi che vi dichiarate antirazzisti..IPOCRITI

      • Se la gente fa commenti poco ortodossi è grazie alla vostra "sinistra" che sta sdoganando a vanvera parole come razzismo fascismo etc! GARANTISSE I SERVIZI ADEGUATI altro che marce della solidarietà, ma per Salah Milano finisce alla cerchia dei bastioni

Notizie di oggi

  • Forze Armate

    Piazza d'Armi, arriva il vincolo paesaggistico. Ma Sala si arrabbia: «Molto irritati»

  • Meteo

    Milano, temporali forti in arrivo in città: allerta meteo della regione per "criticità gialla"

  • Cronaca

    Paura in Bicocca a Milano: si rompe ampolla in un laboratorio, quattro studenti intossicati

  • Incidenti stradali

    Incidente sulla Teem, perde il controllo del camion e si ribalta sullo svincolo: morto

I più letti della settimana

  • Omicidio a Milano, bimbo di 2 anni ucciso di botte in via Ricciarelli: padre in fuga per ore

  • Milano, aggredisce i poliziotti con un coltello: "Vi sgozzo, paese di me...", 23enne arrestato

  • Alba di sangue a Milano, ragazzo accoltellato al culmine di una rissa fuori dalla discoteca

  • Volo Alitalia Milano-New York riatterra dopo pochi minuti a Malpensa

  • Terremoto vicino a Milano, registrata scossa di magnitudo 2.5 a Robecco sul Naviglio

  • Legnano, donna investita e uccisa da un treno in stazione: circolazione in tilt e ritardi

Torna su
MilanoToday è in caricamento