CertosaToday

Trenno, non si metterà in sicurezza via Fratelli Rizzardi

La denuncia di Salvini: "per Maran e la Castellano non è prioritario". Ma i mezzi pesanti continuano a transitare per la via, stretta e a doppio senso di marcia

L'incrocio tra via Rizzardi e via De Chirico

Continua - e continuerà per un bel po' - il pericolo per pedoni e ciclisti che percorrono via Fratelli Rizzardi, a Trenno, almeno stando a quanto comunica Matteo Salvini (Lega Nord): si tratta della parte finale della strada, una via a fondo cieco, stretta ma con doppio senso di marcia. Il problema è che vi transitano anche mezzi pesanti.

SALVINI: "FARE UNA BRETELLA" (CLIP)

Salvini, già prima delle elezioni del 2011, aveva proposto di effettuare alcuni lavori (ad esempio l'allargamento della carreggiata e la realizzazione di una pista ciclabile e di marciapiedi), ma sembra che il comune di Milano abbia stabilito che non si tratta di lavori urgenti. "Gli assessori Maran e Castellano - afferma Salvini - riferiscono che il problema sicurezza nella via Fratelli Rizzardi non riveste carattere prioritario".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

Torna su
MilanoToday è in caricamento