CertosaToday

Monumentale, è allarme furti. La sovrintendenza scrive al comune

Almeno 28 i casi accertati negli ultimi tempi. Spariti anche i busti di Alberto e Antonio Ascari

Il monumento di Ascari senza il busto (foto Amici Monumentale)

Sarebbero addirittura 28 i furti complessivi al cimitero Monumentale, tra cui i busti dei piloti Antonio e Alberto Ascari. "Visitata" anche la cella della famiglia dell'ex presidente dell'Inter Ivanoe Fraizzoli. Ed è allarme sicurezza. La sovrintendenza ha preso carta e penna e ha chiesto chiarimenti al comune di Milano: il Monumentale, infatti, è tutelato, comprese tutte le sculture e tutte le lapidi. Anche soltanto per rimuoverle (come è successo ad una croce di Lucio Fontana a febbraio) occorre il parere della sovrintendenza stessa.

Sotto accusa il sistema di sorveglianza, il fatto che il Monumentale tutto sommato sia un luogo poco frequentato ed evidentemente manchino controlli serrati all'uscita. Perché asportare un intero busto non è certo roba da passare inosservati. L'associazione Amici del Monumentale, che è impegnata in un lungo lavoro di catalogazione delle opere presenti in quello che è un vero e proprio "museo a cielo aperto", chiede con forza che si arrivi alla nomina di un responsabile storico-artistico del cimitero. Sarebbe un passo in avanti, visto che attualmente (da dicembre 2015) manca perfino il direttore del settore servizi funebri del comune di Milano: il posto è vacante e non si sa per quanto tempo.

L'associazione punta il dito contro i turisti che entrano spesso con grandi zaini se non con i trolley. Nulla contro i turisti in sé, ovviamente, ma il timore è che alcuni di loro non siano tanto visitatori quanto malintenzionati. E chiede l'istituzione di un deposito bagagli all'ingresso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Paradossalmente in questi anni il comune si è impegnato ad aprire il Monumentale alla città: la nuova stazione della "lilla", ma soprattutto eventi di grande richiamo. Troppo poco forse: "Se è possibile agire indisturbati qui, non oso immaginare cosa possa accadere in altre aree della città quali Musocco e Bruzzano", commenta Riccardo De Corato di Fratelli d'Italia, pronto a presentare una interrogazione a Palazzo Marino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento